Cancro: nuovo complesso del platino lega il DNA non covalentemente e provoca morte cellulare

I farmaci contenenti metalli esistono da decenni ed il cisplatino è noto come uno dei farmaci antitumorali più efficaci. Tuttavia, la chemioterapia basata su questo complesso del platino(II) comporta una serie di effetti secondari (quali nefrotossicità, ortotossicità, squilibrio elettrolitico e farmaco-resistenza intrinseca o acquisita) che ne limitano seriamente l’utilizzo in clinica.

Organelli artificiali trasformano radicali liberi in acqua e ossigeno

Copyright 2013 American Chemical Society Ricercatori hanno creato con successo organelli artificiali capaci di supportare i perossisomi naturali nella lotta contro le specie reattive dell’ossigeno. Questa scoperta apre la strada verso la progettazione e lo sviluppo di nuovi farmaci che possono intervenire sugli stati patologici agendo direttamente dentro le cellule. I risultati della ricerca sono …Read More

Un “farmaco vivente” contro la leucemia

Da sinistra: gli scienziati Isabelle Rivière, Michel Sadelain, and Renier Brentjens (Fonte: Memorial Sloan-Kettering Cancer Center) Una terapia costruita con cellule geneticamente modificate del paziente stesso dimostra di contrastare con successo e condurre a remissione completa una delle forme di leucemia più gravi negli adulti, la leucemia linfoblastica acuta a cellule B. La scoperta proviene …Read More

Analgesico migliora la resa di staminali ematopoietiche destinate al trapianto

Cellule staminali da sangue periferico (Fonte: stemcellstruth.tumblr.com) Uno studio di Nature indica che un farmaco aspirin-like stimola le cellule staminali ematopoietiche a migrare dal midollo osseo nel sistema circolatorio periferico, da dove possono essere raccolte per poi essere trapiantate in pazienti affetti da malattie del sangue o del midollo osseo. L’analgesico utilizzato aumenterebbe la probabilità di …Read More