La paralisi si combatte con la luce

Danni al sistema nervoso centrale, causati per esempio da traumi o patologie, possono portare a perdite della funzione neuro-motoria, fino alla completa paralisi. Non tutto è perduto, però. A dare nuova speranza è la luce, supportata dai progressi della biologia molecolare.

Uno studio apparso su Science descrive un approccio che coniuga la medicina rigenerativa e le tecniche di optogenetica (cioè la genetica combinata con le tecniche ottiche) al fine di recuperare la funzione neuro-motoria. In pratica, la strategia terapeutica prevede l’impianto, sulla regione lesionata, di neuroni in grado di reagire ad uno stimolo luminoso.

I ricercatori, partendo da staminali embrionali di topo, hanno prodotto motoneuroni che esprimono una proteina di transmembrana fotosensibile, la Rodopsina-2, e li hanno poi trapiantati sul nervo sciatico lesionato di topi adulti.

Le nuove cellule non solo hanno reinnervato i muscoli dell’arto infortunato, ma hanno anche permesso di avere il pieno controllo dei movimenti tramite brevi lampi di luce, recuperando in tal modo la funzionalità dell’arto.

Link to paper: http://www.sciencemag.org/content/344/6179/94

 

Fonte immagine: ScienceNews

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *